Sterilizzatrici al plasma

Il principio di funzionamento

Il Perossido d’Idrogeno ad idonea concentrazione ha un forte effetto ossidante, quando entra nella camera di sterilizzazione sotto vuoto è allo stato gassoso e si diffonde rapidamente. Sottoposto ad un forte campo elettrico, in presenza di acqua si decompone in tanti radicali liberi attivi e si diffonde sulle superfici e nelle parti interne. Le molecole gassose attive (essenzialmente elettroni liberi e ioni), uccidono i batteri e i microrganismi presenti.
Terminato il processo di sterilizzazione, la pressione interna alla camera ritorna a quella atmosferica, le particelle si ricombinano in acqua e ossigeno anche con l’ausilio di raggi UV disgreganti, senza alcun residuo per l’ambiente circostante.

Caratteristiche della camera di sterilizzazione

Il perossido di idrogeno a bassa temperatura è molto sensibile alla differenza di temperatura nella camera di sterilizzazione.
Per questo motivo la camera di sterilizzazione è stata realizzata in alluminio, metallo che possiede una buona conducibilità termica e permette di mantenere la temperatura costante, ciò garantisce omogeneità di trattamento chimico e nessun residuo.
Lo spessore della parete della camera è di 8 mm. e anti-ossidante, la sua durata di vita è superiore a 10 anni.

prod2

Campi di applicazione

Con i sistemi al plasma è possibile sterilizzare:
acciaio inossidabile, alluminio, bronzo, titanio ed altri metalli, non metalli come vetro, plastica in particolare poli-acetati, ethenyl, stirene, resine di etilene, poli metil metacrilato, tessuto non tessuto, poliuretano, cloruro di polivinile, nylon, polimeri e policarbonato.
In pratica é possibile sterilizzare: sonde ecografiche, strumenti ottici, strumenti elettronici, sonde di vario genere, cateteri, endoscopi, tessuto non tessuto ed altro. Non è consentito mettere nella camera di sterilizzazione: documenti, tamponi e articoli igroscopici, prodotti farinosi, polvere, acqua anche in flaconi, olio, cellulosa.

 

E’ importante sapere che le Sterilizzatrici VitroSteril LK/MJG, sono in grado di sterilizzare corpi cavi in politetrafluoroetilene da 0,8 mm di diametro in sù e fino a 2000 mm di lunghezza e oltre, mentre per lo strumentario in acciaio inox chiuso da un lato, cavità da 1 mm di diametro in sù, fino a 500 mm di lunghezza.

p007_0_05_01

Sterilizzazione dell’aria con gas plasma

Il PLASMA, è conosciuto come il quarto stato della materia, ampiamente diffuso in tutto l’universo, è composto da ioni liberi e particelle cariche, inoltre è un super conduttore elettrico che influisce con i campi elettromagnetici. In poche parole è un gas con grande energia interna a banda di potenza neutra che emette radicali liberi quando gli elettroni esterni vengoni colpiti da scariche elettromagnetiche.

 

Effetti del plasma

a) Effetti chimici: i radicali liberi del plasma possono facilmente avere una reazione chimica con materiali inquinati, portandoli alla sterilità
b) Effetto biologico: il plasma sterilizza tramite elettroni che distruggono la parete cellulare dei batteri, dei virus e degli altri microrganismi
c) Effetti fisici: le quantità enormi di ioni positivi e negativi collidono con le particelle estranee contenute nell’aria trasformandole in particelle cariche che sono costrette a polimerizzare e a sedimentare sotto l’influenza del forte campo elettromagnetico, infine queste verranno trattenute da appositi filtri.

 

Configurazione impianto

filtro iniziale + effetto filtro di mezzo + plasma generatore + filtro polimeri e assorbimento + ioni negativi + filtro Hepa
Descrizione del processo
L’aria sporca, guidata da una ventola per la circolazione, attraversa il filtro iniziale che rimuove le grandi particelle come la polvere, dopodichè passa attraverso il filtro di mezzo in modo da eliminare ulteriori particelle di polvere e sostanze più sottili.
L’aria così filtrata entra dentro la “Plasma Sterilization Area”, dove i radicali liberi del plasma uccidono tutti i microorganismi rimasti insieme alle particelle contaminate presenti nell’aria. Infine, il filtro HEPA provvede a migliorare ulteriormente la qualità dell’aria trattenendo perfino i batteri morti.

Campi di applicazione

Ospedali: applicabile nella maggior parte dei casi in classe II e III quali OT, stanze per pazienti, reparto maternità, pediatria, reparti grandi ustionati, etc.
Impianti di produzione: camere sterili, laboratori, etc.
Produttori generi alimentari e bevande: centri produttivi, centri di insacchettamento, camere sterili, etc.
Posti pubblici: meeting rooms, hotels, zone di intrattenimento, uffici, centri di accoglienza etc.

Vantaggi

Consente di procedere alla sterilizzazione anche in presenza di persone e quindi 24 h su 24 h
Sistema a basso consumo energetico
Pannello scorrevole, il pannello frontale si apre durante la sterilizzazione per separare l’aria inquinata da quella sterile, migliorando la circolazione dell’aria con maggior benefici per la qualità ambientale.